Post-Editing: come rivedere l’output di una macchina e lavorare felicemente (prima parte)

Post-Editing: come rivedere l’output di una macchina e lavorare felicemente (prima parte)
In evidenza

Post-Editing: come rivedere l’output di una macchina e lavorare felicemente (prima parte)

Il post-editing (ovvero l'editing di testi prodotti da un computer) sta rapidamente diventando una competenza chiave per ogni traduttore tecnico interessato a sfruttare al meglio le opportunità offerte dalle tecnologie di traduzione.

Tutti gli strumenti di traduzione assistita (CAT) più avanzati prevedono oggi l'integrazione con i motori di traduzione automatica (MT) e ciò comporta la necessità di rivedere l'output prodotto dalla macchina. Un'attività oggetto di pensieri luddisti, da una parte, e di esaltati apprezzamenti, dall'altra. Questa serie di webinar prende le distanze da entrambi gli estremismi.

I 2 webinar del corso, della durata di 90 minuti ciascuno, saranno suddivisi ciascuno in due parti: un'introduzione teorico pratica e una sessione laboratoriale di post-editing che vedrà la partecipazione attiva in tempo reale degli allievi collegati all'aula virtuale.

Programma dei webinar

  • Perché rivedere un testo automatico è diverso da rivedere un testo umano? (mercoledì 28/3/2018, ore 18.00-19.30)
    Attraverso l’analisi di diverse tipologie di contenuto, verranno illustrati gli errori tipici di una traduzione automatica e quelli di una traduzione umana per sottolineare la differenza tra la revisione dell’una e dell’altra.
  • Strumenti: CAT e MT, quale integrazione? (mercoledì 2/5/2018, ore 18.00-19.30)
    Verrà illustrato il flusso di lavoro tipico di un progetto di post editing di traduzione automatica all’interno di un programma di traduzione assistita.

I webinar si svolgeranno online e possono essere seguiti da qualsiasi dispositivo Windows, Android o iOS.
La partecipazione degli allievi avviene tramite chat. È anche possibile vedere o rivedere le lezioni in differita (videolezione registrata).

Docenti

Martina Stea

Diego Cresceri

Diego Cresceri

Martina Stea, una giovane traduttrice tecnica, illustrerà insieme a Diego Cresceri e Andrea Spila i principali aspetti del lavoro del post-editor, partendo dalla propria esperienza di lavoro per Creative Words, in un progetto dedicato alla traduzione delle schede prodotto di un grande portale di e-commerce.

 

Il corso è realizzato in collaborazione con Creative Words, società di localizzazione con sede a Genova, nasce dalla ultra-decennale esperienza del suo fondatore, Diego Cresceri. L’azienda, specializzata in traduzione e machine translation post-editing, offre servizi linguistici e di gestione dei contenuti a 360° gradi.

Seguirà un secondo ciclo composto da 2 webinar di approfondimento.

Unità

  1. Perché rivedere un testo automatico è diverso da rivedere un testo umano?

  2. Strumenti: CAT e MT, quale integrazione? (2/5/2018)

Docenti