EST è tornata!

Est, formazione per traduttori

EST è tornata!

Nei suoi otto anni di "onorata carriera", EST si è rinnovata più volte. L'obiettivo però è sempre rimasto lo stesso: proporre, principalmente online, esperienze formative utili a sviluppare competenze realmente e immediatamente spendibili nel mondo del lavoro.

Breve storia di EST

Siamo stati i primi in Italia a sperimentare, nel 2009, l'uso dei webinar per la formazione professionale dei traduttori e abbiamo poi usato l'aula virtuale "live" in molti modi innovativi.

Abbiamo iniziato con le prime "puntate" sperimentali del webcast Tradurre, condotte da Melani Traini e Andrea Spila, un format leggero e informale, realizzato con taglio radiofonico per "formare e informare" i colleghi sugli sviluppi della professione. Le 17 puntate registrate sono ora disponibili qui sul nuovo sito di EST in "Primi passi", un percorso di formazione totalmente gratuito che raccoglie alcuni dei nostri migliori corsi per traduttori alle prime armi.

Abbiamo poi promosso le nostre Online Summer Schools (OSS) e Online Winter Schools (OWS), eventi della durata di due settimane frequentati da decine di allievi e guidati da autorevoli docenti. Ricordiamo, tra gli altri, le leggendarie conferenze online di Daniele Petruccioli, Isabella Zani, Franco Nasi, Laura Prandino, Anna Mioni, e tanti altri. Riproporremo presto alcune di queste preziose lezioni all'interno dell'offerta gratuita di corsi online del nuovo sito di EST.

Negli anni successivi, le nostre aule online hanno ospitato laboratori pratici per piccoli gruppi, le Officine, in cui abbiamo sperimentato una formazione più individualizzata, volta in particolare a sviluppare competenze specialistiche, principalmente linguistiche, tecnologiche e imprenditoriali. Tra queste citiamo il popolare Laboratorio di autonomia di Daniele Gewurz e dei suoi Dragomanni che ha condotto alla pubblicazione di un e-book interamente prodotto dai partecipanti.

La nuova EST

Per quale motivo abbiamo deciso di rinnovarci ancora una volta?

Un primo motivo è stata la partecipazione a CommonS, un progetto nell'ambito del programma Erasmus+ che ci ha permesso di creare la piattaforma CommonSpaces, una community online basata sull'uso di risorse educative aperte (OER), ossia contenuti didattici gratuiti, liberamente fruibili con licenza Creative Commons. Quest'esperienza ci ha permesso di sperimentare metodologie di educazione aperta nel contesto della formazione professionale e continua dei traduttori. Inoltre, abbiamo potuto provare l'efficacia del cosiddetto mentoring online, in cui un professionista senior guida un giovane neolaureato a esplorare le opportunità dei possibili percorsi di carriera come traduttore freelance. Maggiori informazioni sulla nostra partecipazione al progetto sono disponibili nella pagina dedicata a CommonSpaces.

Il secondo motivo è stata la constatazione della necessità di offrire alla nostra comunità di allievi e docenti percorsi di formazione più completi e articolati per sviluppare competenze sempre aggiornate, mantenendo un alto livello di personalizzazione e di flessibilità nella scelta dei contenuti didattici e delle modalità di apprendimento. Inoltre, abbiamo valutato opportuno integrare l'offerta formativa con un'adeguata valutazione e certificazione delle competenze acquisite, facendo ricorso a un altro strumento nato nell'ambito della open education, i cosiddetti open badge.

Qual è il risultato di questo rinnovamento?

Innanzitutto, abbiamo adottato un sistema di gestione dei contenuti didattici (LMS), che ci permette di offrire una combinazione di corsi gratuiti e a pagamento, organizzati in percorsi di formazione assai ricchi e articolati. I corsi sono a loro volta strutturati in unità didattiche di vario genere, per rispondere alle molte esigenze diverse dei nostri allievi. Abbiamo pertanto previsto lezioni introduttive di carattere generale (Conferenze) pensate per un ampio pubblico e offerte a prezzi ridotti oppure gratuitamente. Chi desidera poi approfondire, può partecipare ai nostri laboratori per piccoli gruppi (Officine). Prevediamo inoltre di attivare percorsi ancora più individualizzati, fino al livello del mentoring, ossia "incontri uno a uno" strutturati in programmi di 3-6 mesi per l'avviamento al lavoro o la riqualificazione professionale.

Abbiamo lavorato ancora una volta sodo per rinnovarci e rispondere sia alle vostre richieste sia a quelle del mercato del lavoro. Siamo molto soddisfatti del risultato e ci auguriamo che la nuova offerta formativa soddisfi anche voi. Inutile dire che i vostri preziosi riscontri ci aiuteranno a migliorare ancora, per cui vi invitiamo caldamente a dire la vostra. Vi ascolteremo!

Commenti (2)

  • Enza Esposito Degli Agli

    Bentornati!

  • Silvia Pellacani

    Bentornati 🙂

Rispondi